Storie in cucina. Racconti e ricette dello Chef Stefano Intraligi


storie-di-cucina-racconti-e-ricette-dello-chef-stefano-intraligiCosa ho provato dopo aver letto il libro del quale vi parlerò oggi? Una bella dose di allegria, energia da vendere, ma soprattutto una gran voglia di cimentarsi in nuovi progetti e perchè no anche di avvicinarsi al mondo della cucina. Questa è stata la mia sensazione certo, ma devo dire che ho una positività addosso tale che non posso non condividerla con tutti voi. Sto parlando del testo “Storie in cucina – Racconti e ricette dello Chef Stefano Intraligi” edito dalla Edizioni Progetto Cultura e raccontato dalla Scrittrice Federica Giannone. Questo testo viaggia su un doppio filone/binario, quello del romanzo e quello del libro di ricette.

E’ un romanzo perchè racconta della realizzazione di un sogno, quello dello Chef Stefano Intraligi, da sempre appassionato di cucina, fin da piccolo, quando con sua Nonna Iside e sua Zia Nanna “impastava e pasticciava in cucina” e quando con Nonno Antonio, (uno degli Chef di Casa Savoia e Capo Chef di un prestigioso Ristorante nel centro di Roma), riceveva i primi rudimenti dell’arte culinaria, fino ad arrivare a gestire, all’età di 35 anni, a Roma, una Scuola di Cucina e un Salotto Culinario. Un romanzo fatto di racconti divertenti dei vari personaggi che hanno popolato le due Scuole di Cucina, una in Via Pisa e l’altra in Via Scirè (la prima delle quali chiusa quest’anno perchè troppo piccola per contenere un numero di studenti sempre crescente e che ha lasciato spazio al secondo progetto di Stefano, il Salotto Culinario inaugurato di recente) con tanto di incursioni autobiografiche sullo Chef.

Di strada Stefano negli anni ne ha fatta davvero tanta, si è sempre documentato, ha studiato sulle antiche ricette di suo Nonno Antonio, sui testi di cucina di Colleghi illustri italiani e stranieri, ha seguito diversi corsi di cucina per diventare Cuoco e poi ha fatto il grande salto, direi tra le onde di un mare (non a caso Stefano è anche un Surfista) così pieno di tante altre persone con il suo stesso sogno, ma dai quali si è distinto, perchè è riuscito a diversificare il suo sapere e con grande umiltà è riuscito a trasferire le sue conoscenze e la sua grande passione a migliaia di studenti che sono passati nella sua Scuola di Cucina.

All’inizio quando ha deciso di aprire una Scuola di Cucina amatoriale la maggior parte dei suoi parenti e degli amici l’hanno considerato un “matto” perchè aveva lasciato un lavoro fisso come Ingegnere per rincorrere il suo sogno di bambino. Detta così sembra una di quelle storie che si vedono solo al cinema e invece Stefano, proprio nella realtà, ce l’ha fatta. Certo non sono mancati i sacrifici, i tanti lavori svolti prima dell’apertura della sua Scuola (PR nei locali, Chef a domicilio, Tassista), i soldi e le energie investite, ma grazie alla fortuna di avere incontrato un Socio fidato (Vincenzo) e dei validi collaboratori e con la sua ostinatezza è riuscito dove altri magari non hanno avuto il coraggio di imbarcarsi. La sua storia insegna che veramente se uno crede ardentemente nei suoi sogni con la tenacia, l’impegno e la perseveranza può realizzare qualsiasi cosa. Una frase del libro che mi ha particolarmente colpita è stata: “L’avrete sentito mille volte e anche io non ci credevo finché non l’ho sperimentato sulla mia pelle, ma ormai sono fermamente convinto che non bisognerebbe mai smettere di immaginare la piega migliore che potreste dare alla vostra vita e così qualunque sia il vostro sogno non imprigionatelo in un cassetto, non lo merita. Nè lui, tantomeno voi“. Ho voluto riportarvi questa frase perchè le sue parole regalano speranza, audacia e fiducia, valori che nella società moderna sembrano sopiti e l’esempio di Stefano dimostra che in qualsiasi momento delle nostre vite possiamo svegliarci e accendere quel fuoco che abbiamo dentro.

Oltre ad essere un romanzo, il testo è anche un prezioso e pratico libro di ricette, perchè tra un capitolo e l’altro possiamo gustare le ricette sfiziosissime di piatti dolci e salati elaborate dallo Chef proprio per i suoi Corsi di Cucina e messe a disposizione anche per i lettori di questo libro. Lo Chef Stefano ha partecipato anche ad un provino per una celebre trasmissione televisiva sulla RAI, la Prova del Cuoco, e il libro in realtà parte proprio da questo, ma non voglio svelarvi altro…

Se vi ho incuriosito non lasciatevi sfuggire “STORIE IN CUCINA – Racconti e Ricette dello Chef Stefano Intraligi, perchè vi fareste un doppio regalo che fa bene al cuore, visto che di storie positive di chi ha tirato fuori il suo sogno dal cassetto e l’ha realizzato ce n’è davvero bisogno e anche allo stomaco, visto che le ricette riportate nel libro sono scritte così bene che potreste rifarle tranquillamente a casa vostra.

Se poi oltre ad avervi incuriosito, vi ho fatto anche venire la voglia di imparare le ricette dello Chef Stefano dal vivo e di fare nuove amicizie durante le lezioni dei corsi di cucina o negli eventi del Salotto Culinario, non vi resta che passare nella sua Scuola di Cucina “Due Cuochi per Amici”, in Via Scirè 19 e nel Salotto Culinario, in Via Scirè 20, a Roma.

Alessia Curcio

Annunci