Google+

25 anni son trascorsi… Freddie ci manchi

Lascia un commento

24 novembre 2016 di alessiettalessietta


tumblr_mqvd49b43l1sdyd4so1_500Il 24 novembre del 1991 moriva a 45 anni Freddie Mercury, il grande Re del Rock, ufficialmente per una broncopolmonite. Il giorno prima della sua morte, in un comunicato stampa, aveva spiegato che era malato di AIDS.

 

Potete leggere il mio post sulla vita e le curiosità del frontman dei Queen qui.

Freddie Mercury, all’anagrafe Farrokh Bulsara, era nato a Zanzibar da una famiglia indiana di origine Parsi. Trasferitosi in Inghilterra a 18 anni, da sempre appassionato di musica e di arte, Freddie si era diplomato in Arte grafica e Design ed era entrato ben presto in contatto con i musicisti della Londra artistica degli anni ’70, fino ad arrivare a fondare, nell’aprile del 1970, i Queen, insieme al chitarrista Brian May, al batterista Roger Taylor. L’anno seguente si aggiunse anche il bassista John Decon.

Da quel momento nacque il mito dei Queen, uno dei gruppi musicali più celebri e amati nel pianeta, che nel corso del tempo ha venduto oltre 200milioni di dischi e ha tenuto ben 707 concerti in 26 nazioni diverse.

La voce di Freddy era sublime, armoniosa, inconfondibile e potente. In base ad uno studio di ricercatori universitari si stabilì che la sua estensione vocale sfiorava le quattro ottave, e che la sua voce utilizzava la tecnica delle subarmoniche, tipica dei cantanti etnici come i Tuvan della Mongolia o i Tenores della Barbagia.

Quest’anno per rendere omaggio ad un’artista che ho apprezzato quando ero ragazzina (conoscevo tutti i testi delle sue canzoni a memoria e in una festa di 18 anni di un mio compagno di classe delle superiori cantai perfino la sua celebre “The show must go on” sul palco di un teatro che questi aveva affittato in occasione del suo compleanno, ad avere la registrazione di quella sera!) e che ho sempre continuato a ricordare negli anni ascoltando e cantando le sue canzoni da mille e una notte voglio riportarvi il link della mia canzone preferita e una serie di frasi storiche del grande Freddie.

  1. Se non cantassi così bene non avrei proprio niente da fare. Non so cucinare e sarei una pessima casalinga.
  2. Non diventerò una stella, diventerò una leggenda! Voglio essere il Rudolf Nureyev del rock n’roll.
  3. Si può essere tutto ciò che si vuole, basta trasformarsi in tutto ciò che si pensa di poter essere.
  4. Se devi fare una cosa, falla con stile.
  5. La cosa più importante è vivere una vita favolosa, non importa quanto lunga, basta che sia favolosa.
  6. Le persone ti dicono. “Ma come può essere infelice Freddie Mercury che ha i soldi, macchine, il successo, tutto?”. Io invece sono una persona normale con momenti di tristezza come tutti gli altri.
  7. A volte trovo difficile trovare qualcuno a cui dare fiducia. Vorrei stare in silenzio, non parlare con nessuno.
  8. Ho sempre saputo di essere una star, ora tutto il mondo è d’accordo con me.
  9. Non sono uno di quelli ossessionati dalla celebrità. Come potrei esserlo? Sono io una celebrità!
  10. Il successo mi ha portato miliardi e fama mondiale, ma non quello di cui tutti abiamo bisogno: un rapporto d’amore.
  11. Non voglio cambiare il mondo, lascio che siano le mie canzoni ad esprimere le sensazioni e i sentimenti che provo ed ho provato.
  12. L’eccesso è una parte di me. La monotonia è un male. Ho davvero bisogno di pericolo ed eccitazione.
  13. Se dovessi morire domani, non mi preoccuperei. Dalla vita ho avuto tutto. Rifarei tutto quello che ho fatto? Certo, perché no? Magari un po’ diversamente! Io cerco solo di essere genuino e sincero e spero che questo traspaia dalle mie canzoni.
  14. Ogni sera devo riconquistare il pubblico, altrimenti non è un concerto riuscito. E’ il mio lavoro, quello di assicurarmi che la gente si diverta. Fa parte della mia missione, dipende tutto dalla gestione del feeling.
  15. Di certo non ho alcuna aspirazione di vivere fino a settant’anni… sarebbe così noioso.

Caro Freddie continua ad esercitarti lassù… perchè noi credo che non smetteremo mai di ascoltarti!

Grazie per l’eredità che ci hai lasciato!

Alessia Curcio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Instagram

Si è verificato un errore durante il recupero delle immagini da Instagram. Verrà effettuato un nuovo tentativo tra qualche minuto.

Statistiche del Blog

  • 26,841 visite

Categorie

Archivi

Caduta fuori dal tempo

Un diario di bordo ricco di emozioni

Molise a colori

Una piccola regione, tante potenzialità

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Sirena Guerriglia Blog

Libero come l'azzurro che si staglia nel cielo

Ophelia Eden

Welcome to the fu****g madness.

RACCONTI DI SPORT

"L'essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze"

Sorrisi di donne

La vita, mia cara, e'un palcoscenico dove si gioca a fare sul serio

'mypersonalspoonriverblog® www.blogitalia.org

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

Plumari Sebastiano Aurelio

La forza e la fragilità sono dentro la nostra anima, ogni respiro è unico ed è la consapevolezza dell'essere che ci rende unici.

uaresovain

u probably think this blog is about u

NOAR

Wildsoul

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Il suono della parola

blog dedicato a Guido Mazzolini

Mela Kiwi Limone

piccole pillole quotidiane

È casa o mondo?

Sentirsi a casa in tutto il mondo

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Lorenzo Manara

Scrittore notturno di romanzi d'avventura

Sartago Loquendi

«Fritto misto» di parole, pensieri, poesie

Explicit - sapersi fermare

Una poesia non è mai finita, è solo abbandonata. Paul Valéry

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

A Place For My Head

C'è chi si gode la vita,c'è chi la soffre,invece noi la combattiamo.

Soldier of JUSTICE and LOVE

Come sul terreno dell'Antimafia dei delitti, l'sitituzione principale è la Magistratura, così sul terreno dell'Antimafia dei diritti l'sitituzione principale è l'Educazione"

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

Farmacia Capponi dr.Angelo

Camerata Picena AN - www.farmaciacapponi.it - farmaciacapponi@virgilio.it

M e . i n . M i l a n

Viaggio in un Mondo tutto da scoprire! 🌎

Giovanni Pistolato

Blog letterario

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

LePassepartout

"Scientia est Potentia"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: